Il nuovo DIYSCO è ONLINE!

Il nuovo DIYSCO è ONLINE!

Ci abbiamo messo più di un anno, ma finalmente quella che potete vedere online a partire da oggi è la nuova versione di DIYSCO.com.

Le principali novità sono visibili a occhio nudo.

In particolare, oltre alla grafica interamente ridisegnata, avrete notato l'introduzione di nuove tipologie di profili: persone, venues, etichette, e servizi.

Nel corso del primo anno e mezzo avevamo previsto la registrazione per i soli artisti e band, questo per la semplice ragione che alla base di tutto il progetto c'è stata principalmente la volontà di creare nel tempo uno strumento di diffusione per la musica indipendente, attraverso funzioni che potessero dare importanza non solo al genere musicale, ma soprattutto alla provenienza geografica, in modo da favorire la creazione di reti.

Il risultato incoraggiante di questo approccio, ci ha convinti non solo a riprogettare tutta la parte informatica di DIYSCO rendendola decisamente più efficiente, ma anche ad ampliarne la portata e le funzioni a favore anche di altre figure strettamente legate alla musica.

La questione che in un certo senso ha richiesto maggiori valutazioni è stata quella di rispondere ad una semplice domanda:

Perché, considerando la miriade di servizi e social musicali già esistenti, una persona potrebbe considerare di farsi un profilo anche su DIYSCO?

La risposta, seppur data da noi che siamo di parte, è articolata in pochi semplici punti:

• DIYSCO è un portale gratuito, interamente dedicato alla musica indipendente e alla cultura DIY di ogni tipo, creato e sviluppato da musicisti, sviluppatori web e blogger musicali indipendenti.

• Il progetto è ed è stato dal primo istante interamente auto-prodotto e auto-finanziato dalle persone che ci lavorano.

• Sul proprio profilo personale, gli utenti possono vendere, cercare e scambiare oggetti di qualsiasi tipo: strumenti, pedalini, vinili, gadget, handmade ecc...

• DIYSCO dal primo giorno non è solo un network virtuale, ma è fatto da persone che vivono la musica live concretamente e collaborano con le persone reali attive nel panorama musicale italiano.

• Qui potete leggere la privacy policy.




Di seguito pubblichiamo le risposte alle domande più frequenti che ci son state poste nel corso del primo anno:

Perché lo fate?

Lo facciamo perché siamo più o meno 30 enni fondamentalmente nostalgici del primo Myspace. Pensiamo che alcuni aspetti di quel modo di vivere la musica sul web, rivisitati in una chiave attuale e glocal, possano avere ancora senso.


Ci guadagnate?

Guadagnare è un concetto che va contestualizzato. Se parliamo di soddisfazione e di gioia, nel corso del primo anno siamo diventati ricchi. Abbiamo avuto il supporto di tantissime realtà della musica italiana, ed è proprio per questo che ci siamo convinti di dover migliorare la piattaforma e andare avanti.

Se invece parliamo di soldi, la risposta è no.

L'idea folle di sostenibilità economica che abbiamo è quella di arrivare in un tempo indefinito ad avere una raccolta pubblicitaria che permetta di remunerare anche solo parzialmente le tante ore di lavoro di quelle 5 persone che fin qui hanno contribuito al progetto e pagare le spese per server e mantenimento del sito.


Perché nei termini di servizio compare il nome di una società?

Quando si ha a che fare con dati sensibili (nome, cognome, mail, password ecc...), è necessario che qualcuno si prenda la responsabilità dell'uso che ne viene fatto. A tal proposito, la società che si occupa di questo aspetto è stata fondata dal fondatore stesso di DIYSCO, che nella vita è anche grafico pubblicitario e web designer.

Per qualsiasi ulteriore informazione potete rivolgervi a [email protected]


Quindi voi potete vedere tutte le password?

No. Ma possiamo cambiarle tutte in "dadada".


Organizzate concerti?

Ogni tanto si.


Team DIYSCO.com