RANDOM #1: Cosmos in Collision - The Consultants - Mur

RANDOM #1: Cosmos in Collision - The Consultants - Mur

Una delle funzioni di Diysco che noi dello staff per primi utilizziamo più spesso e apprezziamo particolarmente è il tasto “random”. In alto a destra, sul menù principale del sito c’è il pulsante che fa viaggiare nello spazio-tempo. Basta cliccare e non sai dove finirai, non sai se sarà una band, un’etichetta, un fotografo, un profilo personale, non sai se fa parte della tua cerchia oppure no, non sai se sarà un genere che ascolti o una band che conosci: funziona semplicemente a caso.

In un mondo in cui siamo sempre più chiusi in piccole o grandi cerchie, in cui i servizi di streaming consigliano solo artisti e band simili a quelli che già ascoltiamo, in cui nonostante la facilità con cui si può venire in contatto con un’infinità di contenuti, ci affidiamo sempre ai soliti aggregatori, la possibilità di essere scaraventati in qualcosa di totalmente sconosciuto e nuovo è una risorsa che vale la pena sfruttare.

Per questo abbiamo creato una rubrica che porta il nome del magico bottone per farvi conoscere le migliori band o artisti (ma anche altro) che troveremo su Diysco. Nessuna segnalazione, nessun ufficio stampa, nessuna mail, nessun messaggio su facebook, quello che troverete in questa rubrica sarà solo frutto di quello che scopriremo saltando a caso fra un profilo e l’altro.

Per questa prima uscita vi faremo conoscere tre realtà molto diverse fra loro, ma tutte molto valide.


COSMOS IN COLLISION

http://www.diysco.com/profile/cosmos-in-collision/

Un progetto molto interessante, che nasce dalle mani di Riccardo Spaggiari, in cui post rock ed elettronica si uniscono per creare atmosfere dilatate e liquide. Vi ritroverete a sorvolare boschi e prati senza neanche rendervene conto. Dalle campagne intorno a Reggio Emilia, passando dall’Islanda, fino alle praterie americane. Chitarre, sinth, basso e batterie elettroniche convivono in un ecosistema delicato ed emozionante.

Adrift è il suo ultimo ep, uscito ad aprile del 2016 e pubblicato in digitale dall’americana Empeg. Tuffatevi all’interno del suo mondo fatto di aria e di acqua e non ve ne pentirete.


THE CONSULTANTS

http://www.diysco.com/profile/the-consultants/

Punk rock, puro, semplice, diretto. Quel punk senza fronzoli che piace ai puristi, ma anche a chi ha voglia di sentire un quattro quarti con quattro accordi di chitarra e iniziare a sbattersi e a saltare per la stanza. The Consultants è questo, voglia di divertirsi e di fare i cazzoni, conoscendo però perfettamente la materia: pezzi brevi, strofa e ritornello e via. Il progetto nasce come one man band, di mase a Mirano (Venezia), in completa autoproduzione. Dal vivo però si trasforma in una band vera e propria con chitarra basso e batteria.

All’attivo un solo ep, dal titolo My work sucks, so please buy my band’s T-shirt! Che fa capire immediatamente lo spirito con il quale ascoltare la sua musica.


MUR

http://www.diysco.com/profile/mur/

Una band tutta chitarre e istinto, con un suono che riprende l’attitudine dei ‘90 e la mischia con l’imprevedibilità dei nostri giorni. I MUR arrivano da Mantova e sono un trio basso chitarra e batteria, essenziale, diretto ma con soluzioni mai banali. Inquietudine, rabbia e malinconia, l’atmosfera dei loro viaggia a stretto contatto con la tristezza senza però mai farsi sopraffare, ma riesce a trasmettere un fondo di speranza. Quasi dimenticavo di dirvi che non c’è voce nei Mur, e si va a pescare a piene mani nel post rock, quello più nervoso e distorto. Non pensate alle dilatazioni e ai pezzi da 9 minuti in cui non succede nulla, sul loro primo ep, Gelsi, non si arriva a superare i quattro minuti e mezzo e in quei minuti succedono un’infinità di cose.